CONFORM promuove, progetta, gestisce e rendiconta progetti di ricerca, formazione, innovazione tecnologica, produzione audiovisiva e cinematografica, in ambito regionale e nazionale, a valere su Avvisi e Bandi di Ministeri, Regioni e Fondi Interprofessionali, con particolare riferimento allo sviluppo di nuovi modelli formativi e di business, di innovazioni di processo/prodotto, di internazionalizzazione, di implementazione di soluzioni tecnologiche aumentate (AR/VR/MR), di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale, immateriale e industriale, con l’utilizzo di modalità interattive in grado di incrementare gli elementi esperienziali, per rendere “intelligente” ed “emozionale” un ambiente statico e tradizionale.

LE PRINCIPALI AREE DI COMPETENZA DEI PROGETTI DI RICERCA, FORMAZIONE E CONSULENZA NAZIONALI

  • sviluppo delle competenze tecnico-professionali, manageriali, relazionali e comportamentali delle figure professionali preposte al presidio del business e della qualità dei servizi/prodotti offerti
  • sperimentazione di modelli di analisi del fabbisogno, di macro e micro progettazione, di erogazione, valutazione e controllo qualità di percorsi formativi in grado di trasferire a giovani e gruppi deboli del mercato del lavoro le competenze richieste dai sistemi produttivi locali
  • valorizzazione e promozione della cultura imprenditoriale e manageriale
  • valorizzazione e tutela del patrimonio artistico, architettonico, storico, degli antichi mestieri, della tradizione artigianale e dei prodotti tipici locali
  • valorizzazione e promozione dello sviluppo turistico attraverso la realizzazione di azioni di marketing territoriale, animazione socio culturale e sensibilizzazione naturalistico-ambientale
  • promozione e gestione di iniziative finalizzate ad accrescere la competitività delle imprese, mediante lo sviluppo di nuovi modelli organizzativi centrati sull’innovazione tecnologica, sull’ammodernamento e sull’internazionalizzazione dei processi produttivi.

PROGETTI SVOLTI ED IN CORSO PER CLIENTI

albaleasing
ALBA LEASING SPA

R.A.T.I.O – Responsabilità, Apprendimento, Tecnologie e Innovazione Organizzativa

Avviso 3/2019

Il Piano Formativo aziendale “R.A.T.I.O – Responsabilità, Apprendimento, Tecnologie e Innovazione Organizzativa”, è finalizzato a:
1. Sviluppare un set articolato di digital skill a beneficio di un panel di risorse, a vario titolo allocate nelle diverse funzioni aziendali per adeguarsi al nuovo modus operandi coerente con la trasformazione digitale dell’azienda;
2. Sviluppare a beneficio di un panel di risorse, a vario titolo allocate nelle funzioni aziendali, un set articolato di competenze digitali, comunicative, relazionali, narrative e di marketing;
3. Favorire un processo di riconversione di risorse a elevato potenziale manageriale, oggi inquadrate come secondi livelli che gestiscono unità organizzative nell’ambito di processi gestionali, organizzativi e commerciali, accompagnandone, in prospettiva, l’accesso in ruoli di Remote Manager;
4. Accrescere tra gli operatori della rete commerciale le competenze per una attenta e corretta applicazione delle prescrizioni tecnico/operative, delle indicazioni procedurali e degli accorgimenti comportamentali previsti dalle disposizioni di cui al D.Lgs. 231/2007, con le modifiche apportate dal D.Lgs. 90/2017.

A.L.B.OR.I – Alba Leasing, Business, Organizzazione e Innovazione

Avviso 3/2016

Il Piano di formazione aziendale “A.L.B.OR.I – Alba Leasing, Business, Organizzazione e Innovazione”, intende intraprendere un percorso formativo rispondente ai bisogni chiave delle persone, volto al conseguimento di obiettivi tangibili, sia sullo crescita e sulla riconversione delle competenze professionali, sia sull’ innovazione tecnologica, organizzativo e gestionale, attraverso interventi mirati alle seguenti 5 finalità:

1. Favorire un processo di riconversione di risorse oggi impegnate in attività amministrative di staff e di back office, accompagnandone, in prospettiva, l’accesso in ruoli di middle management, per ideare e gestire progetti di narrazione d’impresa, presidiando i diversi aspetti del Corporate Storytelling, in forza dell’acquisizione di un set di competenze metodologiche, progettuali, comunicative e tecnologiche, per gestire le strategie, i metodi e gli strumenti finalizzati a raccontare l’identità aziendale, valorizzare il brand per sviluppare la reputation, generando una narrability organizzativa efficace, in grado di diffondersi su più canali, in una logica transmediale.

2. Favorire un processo di sviluppo manageriale di una rosa di professional ad alto potenziale, ampliandone il raggio d’azione e le responsabilità di ruolo per la gestione di persone, progetti, processi, clienti, attraverso lo sviluppo di un set articolato di competenze manageriali proprie della leadership 2.0, per implementare il modello di organizzazione liquida e reticolare dell’Enterprise 2.0, utilizzando gli approcci del social computing e dei nuovi media digitali, orientati al coinvolgimento diffuso e alla collaborazione emergente.

3. Trasferire ad un’ampia platea di risorse aziendali le competenze tecnico professionali e le capacità operative per gestire, in maniera performante, gli elementi tecnico-concettuali dell’Information Technology, per il contesto aziendale, presidiando le funzionalità strategiche per la gestione dei fogli elettronici, la creazione e la gestione di presentazioni, l’uso di database, ampliando, così, le potenzialità di organizzazione, di archiviazione e di gestione dei dati e delle informazioni, per operare in modo efficiente, rapido ed efficace, potenziando la produttività aziendale.

4. Sviluppare competenze strategiche di matrice organizzativa, gestionale, comunicativa e tecnologica, riferite all’ambito del Knowledge Management per rilevare, organizzare e gestire, in modo efficace, e strutturato il patrimonio di conoscenze ed esperienze individuali e organizzative, promuovendo un approccio collaborativo alla gestione, all’utilizzo e alla diffusione del Know-how, per capitalizzare e condividere a livello intra-funzionale e inter-funzionale la conoscenza, attraverso soluzioni operative applicabili e innovative.

5. Diffondere la cultura delle pari opportunità, sostenendo nelle persone assenti da lavoro per periodi medio/lunghi (maternità, aspettativa, malattia) e in coloro i quali sono stati interessati da processi di mobilità interna, le capacità tecniche e le abilità motivazionali per reinserirsi efficacemente e rapidamente nel tessuto organizzativo, culturale e sociale dell’azienda, attraverso un percorso di empowerment personale e professionale, mirato a:

• far recuperare autostima e consapevolezza delle proprie risorse personali

• trasmettere strumenti finalizzati a far acquisire la conoscenza e la padronanza di sé

• stessi per reinterpretare con successo il proprio ruolo professionale

• motivarsi e integrarsi nelle dinamiche relazionali e nei processi di team working, per condividere valori aziendali e approcci professionali con i colleghi

PA.R.I.T.A’- Parità, Recupero degli Impieghi e Tutela dell’Azienda

Avviso 1/2012

Il Piano formativo “PA.R.I.T.A’- Parità, Recupero degli Impieghi e Tutela dell’Azienda” ha riguardato le seguenti esigenze aziendali, che costituiscono anche le aree di bisogno alle quali il Piano ha fornito una risposta basata su un percorso formativo orientato al rafforzamento della sfera del Business, del Credito e delle Risorse Umane, in particolare:

  • Riconversione professionale, in ambito crediti, di personale proveniente da servizi aziendali di staff, di Back office e di sviluppo commerciale da favorire mediante l’acquisizione di nuove competenze tecnico professionali inerenti la gestione ed il presidio qualitativo del credito;
  • Miglioramento dei processi di Risk Management, Pianificazione e Controllo e Capital Management in un’ottica strategica sempre più ampia e globale;
  • Sviluppo, ai vari livelli di responsabilità, della padronanza e della sicurezza nell’interpretazione e nella corretta adozione degli accorgimenti e delle prescrizione a livello operativo e gestionale dettate dal quadro legislativo vigente in materia di Antiriciclaggio, Antiusura, Trasparenza, Privacy e responsabilità d’impresa ex d.lgs.231/2001;
  • Potenziamento delle attività di coordinamento delle azioni tese al raggiungimento di un obiettivo di crescita delle attività creditizie sostenibile e coerente con l’appetito per il rischio e la creazione di valore;
    Efficientamento del processo di selezione dei gruppi economici e dei singoli affidati, attraverso un’accurata analisi del merito creditizio finalizzata a contenere il rischio di insolvenza;
  • Riorientamento degli interventi creditizi, privilegiando quelli di natura commerciale o destinati a nuovi investimenti produttivi, purché sostenibili, rispetto a quelli meramente finanziari;
  • Rafforzamento dei modelli e delle competenze tecnico specialistiche per garantire un costante controllo delle relazioni, attraverso un’attività di verifica/valutazione sistematica delle posizioni
  • Modernizzazione e riorientamento della cultura e dei modelli aziendali di People Management, verso le logiche della gestione delle differenze, quale criterio guida e fattore chiave per valorizzare il contributo di tutte le persone ai risultati aziendali;
  • Sviluppo di 20 risorse femminili ad elevata propensione manageriale, per accompagnarne, i chiave prospettica, l’inserimento nel ruolo di manager delle business unit di rete e/o di staff, attraverso l’ampliamento e lo sviluppo delle competenze manageriali e gestionali (di clienti, processi e persone), della consapevolezza del futuro ruolo e delle connesse responsabilità, per accrescere le qualità di leadership e le capacità relazionali e di gestione del cambiamento.

IDEA – Interventi di Empowerment Aziendale

Avviso 1/2011

Le scelte di fondo che hanno motivato il Piano “IDEA – Interventi di Empowerment Aziendale” hanno riguardato, le seguenti esigenze aziendali, che hanno rappresentato le aree di bisogno alle quali il Piano ha inteso fornire una risposta coerente:

  • riconversione professionale, in ambito crediti, di personale proveniente da servizi aziendali di staff, di Back office e di sviluppo commerciale, mediante l’acquisizione di nuove competenze tecnico professionali inerenti la gestione ed il presidio qualitativo del credito, per l’inserimento in chiave prospettica, nel ruolo di addetto crediti di rete e di addetto crediti di staff;
  • miglioramento dei processi di pianificazione indirizzo e controllo, al fine di tradurre le strategie aziendali in piani operativi attraverso la diffusione della cultura del planning, del budgeting e del reporting, assegnando in modo efficace obiettivi e responsabilità ai propri collaboratori e monitorando costantemente lo stato di esecuzione delle diverse attività;
  • ottimizzazione dei processi di integrazione organizzativa, realizzando tra le strutture di servizio della Direzione Generale e la rete di vendita una forte sinergia, da realizzarsi mediante la crescente integrazione organizzativa, riguardante le modalità attraverso le quali le persone coinvolte nei singoli processi “core” e di “supporto” comunicano tra loro e lavorano in modo coordinato, superando quelle “barriere organizzative” che ritardano il fluire delle informazioni “chiave”, comportando sprechi di risorse e tempo;
  • innovazione dei modelli di servizio e dei processi commerciali, mirando a garantire trasparenza e coerenza rispetto all’attuale contesto, lavorando sul recupero della motivazione delle persone mediante la chiara esplicitazione di obiettivi, comportamenti e valori richiesti, con l’obiettivo di sviluppare nelle figure manageriali una diversa e più completa consapevolezza del loro ruolo unitamente alla capacità di alimentare nelle persone un forte spirito di coesione, di orientamento al cliente e di identificazione nel progetto aziendale;
  • modernizzazione e riorientamento della cultura e dei modelli aziendali di People Management, verso le logiche della gestione delle differenze, quale criterio guida e fattore chiave per valorizzare il contributo di tutte le persone ai risultati aziendali.
assilea
ASSILEA – ASSOCIAZIONE ITALIANA LEASING

CO.R.O. – Comunicazione, Relazione e Obiettivi

Avviso 3/2019

Il Piano Formativo aziendale “CO.R.O. – Comunicazione, Relazione e Obiettivi”, è finalizzato a:
1. Favorire un processo di riconversione di risorse ad elevato potenziale, oggi impegnate in attività amministrative/operative di staff e di back office, accompagnandone, in prospettiva, l’accesso in ruoli di Project management
2. Trasferire ad un’ampia platea di risorse aziendali le competenze tecnico professionali e le capacità operative
3. Sviluppare nella comunità aziendale, un set di competenze relazionali comunicative e linguistiche
4. Favorire, in una logica di Pari Opportunità, un processo di empowerment di lavoratori/lavoratrici, con figli di età inferiore ai 5 anni, per gestire la complessità delle responsabilità personali, familiari e professionali

ASSILEApprende

Avviso 3/2018

Il Piano Formativo aziendale “ASSILEApprende”, è finalizzato a:
1. Sviluppare negli operatori del settore le communication skills di tipo relazionale e linguistico
2. Accrescere tra gli operatori le competenze di matrice legale, normativa e tecnica per garantire una corretta applicazione delle indicazioni previste dalle disposizioni in materia di Antitrust
3. Favorire il processo di riconversione del responsabile dell’area Consulenza Soci, ampliandone in chiave prospettica, le responsabilità manageriali nel ruolo di Referente interno per la privacy
4. Sviluppare, in ottica di Pari opportunità, il livello di conoscenza e applicazione di soluzioni di smart working e dei modelli di work life balance

assilea servizi
ASSILEA SERVIZI SURL

C.L.A.I.M. – Comunicazione, Leadership, Abilità Informatiche e Manageriali

Avviso 3/2019

Il Piano Formativo aziendale “C.L.A.I.M. – Comunicazione, Leadership, Abilità Informatiche e Manageriali”, è finalizzato a:
1. Sviluppare a beneficio di un panel di risorse un set articolato di competenze digitali, comunicative, linguistiche, narrative.
2. Favorire un processo di riconversione di una rosa di operatori, oggi impegnati in attività amministrative di staff e di back office, accompagnandone, in chiave prospettica, l’assunzione di nuovi responsabilità gestionali nell’ambito dei processi di digital marketing, nel Ruolo di Digital Marketing, Manager.
3. Trasferire alle risorse aziendali le competenze tecnico professionali e le capacità operative per gestire, gli elementi tecnico-concettuali dell’Information Technology
4. Favorire, in una logica di Pari Opportunità, un processo di empowerment di lavoratori/lavoratrici, con figli di età inferiore ai 5 anni, per gestire la complessità delle responsabilità personali, familiari e professionali

E.R.M.E.S. – Efficacia Relazionale, Management, Empowerment e Sviluppo

Avviso 3/2018

Il Piano Formativo aziendale “E.R.M.E.S. – Efficacia Relazionale, Management, Empowerment e Sviluppo”, è finalizzato a:
1. Sviluppare skills relazionali, commerciali e linguistiche per presidiare i processi commerciali e gestire l’integrazione organizzativa
2. Trasferire le competenze tecnico professionali per implementare i sistemi Search Engine Optimization e Search Engine Marketing e per gestire gli elementi tecnici dell’Information Technology
3. Accrescere tra gli operatori le competenze per una corretta applicazione delle prescrizioni operative per l’adeguamento del modus operandi al Regolamento UE- 2016/679 e delle indicazioni previsti dalle disposizioni in materia di Antitrust ed alla normativa Antiriciclaggio
4. Favorire il processo di riconversione della Responsabile dell’Area Formazione
5. Sviluppare a beneficio dei professional, un set di qualità comportamentali, adeguandone il repertorio di abilità e stili comunicativi, relazionali, comportamentali, di mediazione e team working,
6. Sviluppare le capacità di gestione delle persone nei team leader
7. Favorire, in una logica di Pari Opportunità, un processo di ripensamento del lavoro in azienda

banca della campania
BANCA DELLA CAMPANIA SPA

B.D.C – Basilea e Divisionalizzazione Commerciale

Avviso 1/2013

Il Piano Formativo Aziendale, “B.D.C – Basilea e Divisionalizzazione Commerciale” rappresenta l’opportunità di:

  • Abilitare un team di formatori/tutor interni trasferendo loro le tecniche e le abilità metodologiche per la costruzione e la di conduzione di un percorso/processo formativo da destinare ai colleghi
  • sviluppare le competenze professionali dei Direttori e dei Vice Direttori di Filiale, per garantire il rafforzamento del risk management e dei sistemi di controllo interno, mediante la diffusione di una sensibilità ed una cultura evoluta del rischio, basata sulla comprensione sostanziale, e non unicamente tecnica, delle problematiche fondamentali nell’ambito del risk management e sulla conoscenza organica delle logiche, delle finalità e delle modalità di funzionamento del modello e dei sistemi di misurazione e gestione del rischio di credito Advanced Internal Rating Based
  • realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori e dei Vice Direttori) e degli Addetti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali

CO. RE – Competitività e Responsabilità

Avviso 1/2011

Il Piano formativo “CO. RE – Competitività e Responsabilità” si è sviluppato lungo le seguenti sei linee d’azione prioritarie:

  • Realizzare un processo di riconversione a beneficio di risorse over 50 (Responsabili Retail e Responsabili Corporate di Area, Addetti al controllo qualità del credito) con esperienza consolidata e professionalità, che, in esito al un percorso di alta formazione e team building, acquisiranno le competenze di Agenti di cambiamento per fornire assistenza e consulenza alle Filiali non allineate rispetto agli obiettivi commerciali ed alle strategie tracciate dal Piano industriale di BdC.
  • Favorire un processo di riconversione hard di una “rosa” di operatori della Direzione Generale, prevenendone il rischio di obsolescenza delle competenze professionali ed accompagnandone, in chiave prospettica, l’inserimento nel ruolo di Addetto commerciale di rete, mediante l’acquisizione di nuove competenze tecniche di prodotto e nuove capacità relazionali/commerciali correlate al processo di vendita.
  • Sviluppare tra un panel di addetti commerciali di rete le competenze utili per gestire il rapporto con il cliente nella logica di valore, passando da un approccio product-oriented ad un approccio customer – oriented, secondo le logiche del CRM, adottando un modello innovativo di servizio, basato sulla proattività commerciale e su una nuova prospettiva di gestione continuativa della relazione con il cliente.
  • Realizzare un processo di riconversione soft degli Addetti Titoli di rete preposti ai processi di pianificazione finanziaria e gestione del risparmio, favorendone, lo sviluppo di competenze per l’adozione sistematica di un approccio disciplinato e rigoroso alla costruzione di un portafoglio ad hoc per il cliente, in grado di soddisfare bisogni articolati e complessi, attraverso la pianificazione e la gestione finanziaria, presidiando gli aspetti di natura tecnico/finanziaria, commerciali e di business.
  • Riconvertire un panel di addetti fidi di rete secondo le logiche del CRM, al fine di aumentare i livelli di cross selling, elevare lo standard qualitativo dei servizi di consulenza/assistenza in ottica CRM, per rafforzare il rapporto di fiducia con la clientela, improntato a principi di trasparenza e professionalità.
  • Integrare, nella famiglia professionale di Titolari e Vice Titolari di Filiale le competenze strategiche per il presidio metodologico della pianificazione, dell’indirizzo, del controllo dei processi di filiale, dei risultati di business e delle performance dei propri collaboratori, in ottica di ampliamento delle responsabilità di ruolo, ed in risposta all’esigenza presidiare un metodo omogeneo e condiviso di governance delle Filiali.

Talento al Femminile: costruire il self brand

Avviso 2/2010

Il Piano formativo “Talento al Femminile: costruire il self brand” ha intesto superare il dualismo di genere per orientarsi su un approccio che valorizza le differenze affrontando, con strumenti originali e metodi innovativi i temi chiave delle carriere al femminile (cultura aziendale, percorsi di sviluppo, empowerment, valorizzazione delle competenze e delle “meta competenze”, ecc.) per ampliare il ruolo delle donne in Banca della Campania, favorendone l’accesso in posizioni di management e di gestione di persone, processi e clienti, per supportarne lo sviluppo di itinerari di carriera manageriali attraverso:

  • la valorizzazione delle risorse interiori e delle abilità di leadership, trasformandole in vantaggi strategici per il successo dell’organizzazione;
    lo sviluppo del “saper fare” e del “saper essere”, caratterizzati da una condizione di fiducia in sé, dalla capacità di sperimentarsi e di confrontarsi con la realtà aziendale
  • la promozione delle soggettività femminili nell’espressione del loro bagaglio di competenze, capacità e potenzialità a tutti i livelli di carriera.

MINERVA – Management, Innovazione e Ricerca del Valore

Avviso 2/2011

Il percorso formativo “MINERVA – Management, Innovazione e Ricerca del Valore”, è stato articolato in:
– 20 gg. di formazione d’aula, per un totale di 150 ore di docenza esterna;
– 4 gg. di formazione d’aula, per un totale di 30 ore di docenza interna;
– 4 incontri di 5 ore ciascuno, per un totale di 20 ore con referenti aziendali;
– 4 seminari con testimonial privilegiati sui temi chiave della dimensione manageriale, eventualmente da allargare, come partecipazione, all’intera popolazione di Titolari e Vice Titolari di Filiale ;
– sessioni di auto-apprendimento a distanza a supporto dello sviluppo delle conoscenze ed abilità del ruolo e dei repertori comportamentali da agire in situazione.
Particolare valenza ha assunto l’Analisi del fabbisogno di competenze condotta mediante focus group, interviste della popolazione professionale di Titolari di Filiale, somministrazione di questionari al panel di referenti aziendali coinvolti, per favorire l’empowerment delle competenze manageriali, comportamentali e tecnico-professionali richieste per ricoprire il ruolo di a Preposti e Vice Preposti delle Filiali di Banca della Campania.

SEN.E.CA. – Senio, Empowerment e Cambiamento

Avviso 2/2012

Le attività formative  del progetto “SEN.E.CA. – Senio, Empowerment e Cambiamento”, hanno avuto inizio il 19 settembre 2013 e sono terminate il 2 ottobre 2014 per una durata pari a 10 mesi non continuativi. Esse sono state realizzate presso le sedi formative di Avellino, in collina liguorini – centro Direzionale Bdc.

banca popolare lanciano sulmona
BANCA POPOLARE DI LANCIANO E SULMONA

D.U.C.A. – Divisionalizzazione ed Uniformità di Comportamenti e Approcci

Avviso 1/2013

Il Piano formativo “D.U.C.A. – Divisionalizzazione ed Uniformità di Comportamenti e Approcci” rappresenta l’opportunità di realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori/Vice Direttori) e degli Addeti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali finalizzata al perseguimento dei seguenti obiettivi:
– MANAGER:

  • Potenziare la consapevolezza delle logiche e delle finalità del nuovo modello Divisionale.
    Sviluppare le competenze di indirizzo, promozione e gestione del cambiamento interno ed esterno alla filiale.
  • Acquisire nuove competenze tecniche per l’utilizzo dei sistemi operativi e degli strumenti collegati ai nuovi modelli di servizio.

– OPERATORI COMMERCIALI:

  • Potenziare la consapevolezza delle logiche, delle finalità e delle modalità operative del nuovo modello Divisionale e dei nuovi modelli di servizio secondo le specificità di ciascun segmento di riferimento.
  • Sviluppare competenze tecniche e gestionali inerenti il presidio e la corretta applicazione delle metodologie e degli strumenti operativi per la gestione dei portafogli clienti, presidiando gli impatti sul business del paradigma satisfaction-loyalty-profitability.
  • Accrescere le competenze tecnico/commerciali e le abilità relazionali per individuare in ma-niera corretta e puntuale, i bisogni latenti e manifesti della clientela e rispondere con soluzioni adeguate e coerenti con il mercato di riferimento, il profilo di rischio del cliente, le politiche commerciali e l’offerta della banca.

P.RI.O.RI.TA.’ – Parità, Rientri Organizzativi e Ricerca del Talento

Avviso 1/2012

Il Piano Formativo, “P.RI.O.RI.TA.’ – Parità, Rientri Organizzativi e Ricerca del Talento”, rappresenta l’opportunità di:

  • favorire tra gli operatori di front office lo sviluppo la crescita delle competenze di natura relazionale e commerciale
  • sviluppare negli operatori di front office e negli operatori di sede e /o appartenenti alla II area professionale le competenze Normative in materia di PRIVACY
  • favorire un processo di riconversione soft di un’ampia rosa di operatori di front-office verso il ruolo professionale di addetto titoli
  • favorire un processo di riconversione soft di un’ampia rosa di operatori di front-office verso il ruolo professionale di addetto fidi
  • sviluppare a beneficio degli operatori di sede e /o appartenenti alla II area professionale le competenze comunicative e le abilità relazionali
  • sostenere l’aggiornamento professionale e lo sviluppo personale delle risorse che sono state assenti dal lavoro per periodi medio lunghi (maternità, aspettativa, congedi per formazione, parentali, malattia, ecc.) al fine di facilitare d accelerare i processi di reintegrazione nel tessuto sociale, culturale ed organizzativo dell’azienda
  • diffondere la cultura di genere, sensibilizzando i gestori, i team ledere e le risorse a diverso titolo preposte al coordinamento di persone, sui principi e le logiche del Diversity Management

P.R.I.S.M.A. Progetto Integrato di sviluppo manageriale

Avviso 4/2009

Il Piano “P.R.I.S.M.A. Progetto Integrato di sviluppo manageriale” ha promosso un sistema integrato di azioni formative che hanno coinvolto un’ampia popolazione aziendale, ha diversificato per figure che operano nelle differenti realtà lavorative della banca, con ruoli manageriali e di responsabilità; e consolideranno la funzione della formazione continua, sinora pensata, progettata ed erogata con finalità non generiche, ma legate alle mansioni e ai ruoli ricoperti dalle persone nel contesto aziendale, assumendo così le caratteristiche di sistema permanente di apprendimento a sostegno del miglioramento e dell’aggiornamento lungo l’intera vita lavorativa di ciascuna risorsa.

banca popolare di ravenna
BANCA POPOLARE DI RAVENNA

ST.RA.D.A. – Strategia di Rating, Divisionalizzazione e Apprendimento

Avviso 1/2013

Il Piano formativo “ST.RA.D.A. – Strategia di Rating, Divisionalizzazione e Apprendimento” rappresenta l’opportunità di:

– sviluppare le competenze professionali dei Direttori e dei Vice Direttori di Filiale e delle Risorse impegnate nella filiera del credito nell’ambito delle Aree e della Direzione Generale, per garantire il rafforzamento del risk management e dei sistemi di controllo interno, mediante la diffusione di una sensibilità ed una cultura evoluta del rischio, basata sulla comprensione sostanziale, e non unicamente tecnica, delle problematiche fondamentali nell’ambito del risk management e sulla conoscenza organica delle logiche, delle finalità e delle modalità di funzionamento del modello e dei sistemi di misurazione e gestione del rischio di credito Advanced Internal Rating Based
– realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori e dei Vice Direttori) e degli Addetti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali finalizzata al perseguimento dei seguenti obiettivi:
Per i MANAGER
-Potenziare la consapevolezza delle logiche e delle finalità del nuovo modello Divisionale.
– Sviluppare le competenze di indirizzo, promozione e gestione del cambiamento interno ed esterno alla filiale.
– Acquisire nuove competenze tecniche per l’utilizzo dei sistemi operativi e degli strumenti collegati ai nuovi modelli di servizio.
Per gli OPERATORI COMMERCIALI
– Potenziare la consapevolezza delle logiche, delle finalità e delle modalità operative del nuovo modello Divisionale e dei nuovi modelli di servizio secondo le specificità di ciascun segmento di riferimento.
– Sviluppare competenze tecniche e gestionali inerenti il presidio e la corretta applicazione delle metodologie e degli strumenti operativi per la gestione dei portafogli clienti, presidiando gli impatti sul business del paradigma satisfaction-loyalty-profitability.
– Accrescere le competenze tecnico/commerciali e le abilità relazionali per individuare in maniera corretta e puntuale, i bisogni latenti e manifesti della clientela e rispondere con soluzioni adeguate e coerenti con il mercato di riferimento, il profilo di rischio del cliente, le politiche commerciali e l’offerta della banca

ME.T.A – Mediazione e Tutela degli Affidamenti

Avviso 1/2012

Il Piano formativo “ME.T.A – Mediazione e Tutela degli Affidamenti” ha offerto l’opportunità di:
1) Specializzare un’ampia rosa di addetti fidi di rete, trasferendo loro i riferimento metodologici, le logiche operative ed i comportamenti professionali per poter esercitare con continuità e con un adeguato livello di autonomia le seguenti competenze tecnico specialistiche:
– individuare la crisi della relazione affidata attraverso la lettura dei segnali rilevabili dal rapporto bancario (tensioni di utilizzo, sovrautilizzi per valuta, immobilizzi, anomalie di alimentazione del c/c, anomalie di utilizzo dei castelletti) e dagli indicatori esterni (indebolimento del patrimonio dei garanti, recesso dei fidejubenti, consolidamenti anomali di passività a breve, trasformazioni e fusioni di società, trascrizioni di compromessi immobiliari);
– gestire le relazioni in crisi, attraverso il presidio del processo di analisi delle garanzie, del pegno, dell’ipoteca volontaria, della fideiussione, della cessione del credito, delle operazioni degli amministratori in conflitto di interessi riconoscibile
– controllare le posizioni a rischio per l’assunzione di azioni di tutela del credito
2) Valorizzare, nella famiglia professionale degli addetti di filiale, le soft skills di comunicazione e di mediazione che animano e qualificano il sapere tecnico specialistico, trasformando un’attività operativa in un’eccellente prestazione professionale, basata sull’esercizio delle qualità relazionali e negoziali per:
– raccogliere e stimolare le esigenze implicite ed esplicite del cliente, comprenderne le priorità e fornire risposte adeguate ed aziendalmente corrette, con continue verifiche, in un’ottica di qualità del servizio.
– affrontare e concludere con successo la negoziazione applicando le tecniche di mediazione, al fine di prevenire e gestire le situazioni conflittuali che possano ostacolare il raggiungimento dell’accordo.

CRM E RETAIL BANKING

Avviso 1/2011

Il Piano formativo “CRM E RETAIL BANKING” si è sviluppato lungo le seguenti cinque linee d’azione prioritarie:
1. Riconversione degli addetti al comparto Fidi e degli addetti al comparto titoli, verso il ruolo professionale di consulente globale, mediante l’acquisizione di nuove competenze, rispettivamente, finalizzate a:
– padroneggiare strumenti e metodi per erogare servizi di consulenza in ambito obbligazionario, azionario e del risparmio gestito, al fine di saper valutare i diversi prodotti finanziari per un loro consapevole utilizzo nella relazione commerciale con la clientela mass market ed affluent
– presidiare in maniera sistemica, dall’erogazione del credito fino al monitoraggio in “tempo reale” della posizione del cliente, il processo di concessione e di valutazione del fido a clientela retail rappresentata dalla categoria dei “consumatori” (privati in genere, liberi professionisti, ditte individuali), presidiando, altresì, le dimensioni commerciali e relazionali di sviluppo del rapporto con il cliente.
2. Favorire negli addetti dei comparti Credito, Titoli e dell’area commerciale selezionati, la crescita delle competenze utili per gestire il rapporto con il cliente, passando da un approccio product-oriented ad un approccio customer – oriented, secondo le logiche del CRM.
3. Diffondere le conoscenze tecniche dei principali prodotti retail della Banca ed allineare l’approccio e l’atteggiamento della forza commerciale della BPR alle nuove logiche operative di marketing del CRM, in linea con il processo di cambiamento in atto nel contesto aziendale.
4. Sviluppare nei vice preposti e nei responsabili dei servizi operativi delle filiali conoscenze approfondite della clientela e delle motivazioni economiche della sua operatività in un’ottica di trasparenza, coerenza e correttezza, secondo le disposizioni della normativa antiriciclaggio.
5. Aggiornare le conoscenze normative in materia di D. Lgs. 231/01di Direttori di Filale e Responsabili di unità organizzative centrali destinatarie di attività sensibili.

banca popolare del mezzogiorno
BANCA POPOLARE DEL MEZZOGIORNO

DI.MO.RA – Divisionalizzazione e Modelli di Rating

Avviso 1/2013

Il piano formativo “DI.MO.RA – Divisionalizzazione e Modelli di Rating” rappresenta l’opportunità di:

  • sviluppare le competenze professionali dei Direttori e dei Vice Direttori di Filiale e delle Risorse impegnate nella filiera del credito nell’ambito delle Aree e della Direzione Generale, per garantire il rafforzamento del risk management e dei sistemi di controllo interno, mediante la diffusione di una sensibilità ed una cultura evoluta del rischio, basata sulla comprensione sostanziale, e non unicamente tecnica, delle problematiche fondamentali nell’ambito del risk management e sulla conoscenza organica delle logiche, delle finalità e delle modalità di funzionamento del modello e dei sistemi di misurazione e gestione del rischio di credito
  • realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori e dei Vice Direttori) e degli Addetti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali

S.E.N.I.OR. Saggezza ed Esperienza Nelle Innovazioni Organizzative

Avviso 2/2012

Le attività formative che hanno avuto inizio l’11 novembre 2013 e sono terminate l’11 luglio 2014 per una durata pari a 9 mesi, si sono realizzate presso le sedi formative di Matera in Piazza della Concordia snc, Borgo La Martella, di Crotone in Via Gramsci, n. 2 e di Messina in Via. T. Cannizzaro is. 224.

Di seguito si riporta un prospetto di sintesi dei principali indicatori fisici che evidenzia la rispondenza delle attività formative svolte e quelle programmate in sede di presentazione del piano formativo “S.E.N.I.OR. Saggezza ed Esperienza Nelle Innovazioni Organizzative”, a valere sull’Avvio 2/12 del Fondo Banche Assicurazioni e precisamente:

  • 420 ore di docenza effettivamente erogate rispetto al numero di ore previste ed approvate dal Fondo pari a 420, per una percentuale pari a 100%;
  • n. 133 lavoratori formati rispetto ai 130 partecipanti previsti in fase di progettazione, per una percentuale pari a 102,31%

ARGO: Apprendimento, Risparmio gestito ed obiettivi

Avviso 1/2011

Il Piano formativo “ARGO: Apprendimento, Risparmio gestito ed obiettivi” promosso dalla Banca Popolare del Mezzogiorno si è sviluppato lungo le seguenti tre linee d’azione prioritarie:

  • favorire un processo di riconversione di 43 operatori, accompagnandone l’inserimento, in chiave prospettica, nel ruolo di addetti titoli di filiale mediante l’acquisizione di nuove competenze tecnico finanziarie per analizzare sotto il profilo quali-quantitativo i punti di forza e di debolezza del portafoglio clienti ed elaborare le soluzioni e le risposte personalizzate, valorizzando le logiche del CRM;
  • accrescere tra 27 addetti del comparto finanza, operanti presso le Filiali, le competenze utili per generare una correlazione virtuosa tra i modelli comportamentali, le capacità tecniche di analisi e di interpretazione/lettura delle esigenze dell’investitore e le metodologie per assicurare una corretta e costante manutenzione del portafoglio.
  • specializzare un team di 10 gestori Private di Area favorendone lo sviluppo di competenze tecnico professionali distintive, per il presidio di metodi e tecniche di Pianificazione finanziaria del Portafoglio, della clientela di standing elevato, presidiando, secondo le logiche del wealth management, la gestione congiunta di aspetti finanziari, assicurativi, patrimoniali, successori e di ottimizzazione fiscale, in linea con le innovazioni normative introdotte dalla legge 10 del 2011.

TELEMACO: Team, Leadership, Managerialità e competenze

Avviso 1/2011

Il piano formativo “TELEMACO: Team, Leadership, Managerialità e competenze” ha rappresentato l’opportunità di:

  • aumentare la produttività, favorendo il ricambio generazionale e valorizzando le risorse ad elevato potenziale in azienda, che maggiormente possono intraprendere con successo un percorso di crescita manageriale;
  • sviluppare competenze manageriali e gestionali (di clienti, processi e persone) in coloro che saranno chiamati a ricoprire ruoli di responsabilità nell’ambito della rete distributiva, individuati come diffusori dei valori aziendali e come cinghia di trasmissione degli indirizzi provenienti dalla Direzione Generale
  • implementare un modello di governance delle agenzie della rete commerciale, connotato da un fortissimo orientamento alla gestione per obiettivi e, pertanto, basato sullo sviluppo e la diffusione di nuove competenze adeguate al raggiungimento di più efficaci livelli di eccellenza commerciale ed efficienza gestionale;
  • garantire trasparenza e coerenza rispetto alla strategia aziendale, lavorando sul recupero della motivazione delle persone mediante la chiara esplicitazione di obiettivi, comportamenti e valori richiesti, con l’obiettivo di consolidare nei preposti/vice preposti di filiale e sviluppare nelle risorse ad elevato potenziale una diversa e più completa consapevolezza del ruolo e delle connesse responsabilità, che consenta loro di accrescere le qualità di leadership e le capacità relazionali, di analisi di contesto, di gestione dei processi di cambiamento, di pianificazione, indirizzo e controllo dei processi di business.

PRASSI: Programma Aziendale sulla Sicurezza

Avviso 1/2009

La Banca Popolare del Mezzogiorno, con la realizzazione del Piano formativo Aziendale “PRASSI: Programma Aziendale sulla Sicurezza”, ha puntato, in maniera sistemica, sul miglioramento delle competenze delle risorse umane per garantire il rispetto delle normative di sicurezza e consolidare gli standard di identificazione, riduzione, presidio e gestione del rischio.
I percorsi di apprendimento progettati hanno favorito il trasferimento nel contesto di lavoro delle conoscenze, delle abilità e dei comportamenti, osservabili e misurabili, da correlare con le prestazioni professionali richieste agli operatori a diverso titolo coinvolti nella gestione dei processi di sicurezza, con particolare riferimento alle seguenti figure:
a. preposti
b. addetti al primo soccorso
c. addetti antincendio
d. lavoratori/lavoratrici neo assunti
e. lavoratori, lavoratrici esposti al rischio rapina

RIACE – Rinnovare e integrare approcci, competenze e approcci

Avviso 4/2009

Il Piano Formativo “RIACE – Rinnovare e integrare approcci, competenze e approcci” nasce per supportare, accelerare e facilitare le attività di integrazione dei processi lavorativi della Banca Popolare del Mezzogiorno e la Banca Popolare di Crotone che si sono unite in una nuova grande realtà al fine di ricercare dimensioni operative tali da consentire e reggere la sfida competitiva conseguente ai processi di concentrazione in atto nel sistema bancario.

Il processo di sviluppo aziendale ed il decentramento delle attività operative ha comportato, infatti, l’esigenza di un capillare trasferimento delle conoscenze tecnico-specialistiche a presidio delle aree di business, con particolare riferimento al comparto crediti, nonché delle competenze manageriali per la gestione delle nuove strutture operative.

Banco di Sardegna
BANCO DI SARDEGNA SPA

C.R.O.S.S. – Cultura della Relazione per un’Organizzazione Sostenibile e Snella

Avviso 1/2021

Il piano C.R.O.S.S. – Cultura della Relazione per un’Organizzazione Sostenibile e Snella mira a sostenere la crescita competitiva aziendale, favorendo il consolidamento e lo sviluppo professionale delle lavoratrici/lavoratori, mediante un processo di riconversione professionale/adeguamento delle competenze ai Ruoli del Sistema Professionale di BdS, che recepisce le logiche e le linee guida contenutistiche e metodologiche del Sistema dello European Qualifications Framework (EQF).

A.S.S.E.T – Accoglienza, Sviluppo Strategico, Eguaglianza e Trasparenza

Avviso 1/2020

Il Piano formativo Aziendale “A.S.S.E.T – Accoglienza, Sviluppo Strategico, Eguaglianza e Trasparenza” ha l’obiettivo di sviluppare un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, organizzativa gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • DEMOGRAFICHE, indotte dalla crescente seniority dell’organico, che implica: la rapida integrazione dei neo assunti e l’abilitazione, in ottica di age e Knowledge management, di una rosa di professional over 55, a svolgere la funzione di mentor
  • COMMERCIALI, con: la strategia di sviluppo sui segmenti Personal e Corporate/Business e la costruzione di portafogli ad hoc per cliente; la gestione personalizzata della relazione con i clienti; la strategia di crescita nel comparto banca assurance; l’adozione sistematica di stili relazionali e approcci commerciali etici
  • GESTIONALI, con azioni volte a sostenere privati e imprese durante la fase di emergenza determinata dalla diffusione pandemica e il presidio della qualità del credito erogato a privati e imprese, dall’istruttoria alla valutazione delle posizioni
  • ORGANIZZATIVE, per innovare i modelli di people management nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze di cui ciascun individuo è portatore e implementare soluzioni di Work Life Balance

A.D.V.I.S.OR. – Azioni Di Valorizzazione, Integrazione e Sviluppo Organizzativo

Avviso 1/2019

Il Piano formativo Aziendale “A.D.V.I.S.OR. – Azioni Di Valorizzazione, Integrazione e Sviluppo Organizzativo” ha l’obiettivo di sviluppare un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • GESTIONALI, con la definizione di elevati standard di performance nel rispetto del timing e del work life balance e il il presidio della qualità del credito, dall’istruttoria alla valutazione delle posizioni
  • COMMERCIALI, con le strategie di sviluppo sui segmenti Personal e Corporate/Business e la costruzione di portafogli ad hoc per cliente; la gestione personalizzata dei clienti e la crescita nel comparto bancassurance
  • ORGANIZZATIVE, per innovare i modelli di people management, facilitare l’inserimento dei neo assunti e promuovere lo Smart Working.

T.A.R.Ge.T.- Talenti e Abilità Relazionali per Gestire i Team

Avviso 1/2019

Il Piano formativo Aziendale “T.A.R.Ge.T.- Talenti e Abilità Relazionali per Gestire i Team” ha l’obiettivo di sviluppare un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • COMMERCIALI, con le strategie di sviluppo sul segmento Personal e l’incremento della redditività delle filiali
  • DEMOGRAFICHE, indotte dalla crescente seniority dell’organico, che implica la riconversione di un panel di gestori portafogliati di segmenti di clientela, verso ruoli di maggiore complessità; l’integrazione dei neoassunti e lo sviluppo di giovani professional di valore di DG
  • ORGANIZZATIVE, con la promozione di soluzioni Smart per il Remote Working per coniugare flessibilità, autonomia e collaborazione e il miglioramento della comunicazione interna

F.A.R.O – Finanza, Affidamenti, Relazioni e Obiettivi

Avviso 1/2018

Il Piano formativo Aziendale “F.A.R.O – Finanza, Affidamenti, Relazioni e Obiettivi” ha l’obiettivo di sviluppare un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • COMMERCIALI, con la strategia di sviluppo su segmenti Personal e Corporate/Business e la costruzione di portafogli ad hoc per cliente, per soddisfarne i bisogni con la pianificazione finanziaria
  • GESTIONALI, con: il presidio della qualità del credito, dall’istruttoria alla valutazione delle posizioni; l’adozione di modelli formali di project management
  • COMUNICATIVE, per rinforzare il dialogo interno e la condivisione di valori e obiettivi
  • ORGANIZZATIVE, per uniformare la gestione delle risorse che sono state assenti dal lavoro per periodi medio/lunghi, in ottica pari opportunità, favorire il work life balance e le soluzioni di smart working per il remote working/management.

S.I.St.e.Ma – Sviluppo, Innovazioni Strategiche e Management

Avviso 1/2017

Il Piano di formazione aziendale “S.I.St.e.Ma – Sviluppo, Innovazioni Strategiche e Management” in linea con il Piano Industriale 2015/17 del GRUPPO BPER, risponde alle evoluzioni:

  • Strategiche con la confluenza in BdS di 55 Filiali ex Banca Sassari e con la messa a regime dell’assetto distributivo Footprint
  • Gestionali con l’adozione di sistemi di analisi prospettica per la verifica di fattibilità/sostenibilità dello sviluppo delle PMI a presidio della qualità del credito
  • Commerciali con la costruzione di portafogli ad hoc per cliente, per soddisfarne i bisogni con la pianificazione finanziaria
  • Organizzative con il ricambio generazionale di profili commerciali/manageriali, la valorizzazione del potenziale dei neo genitori e l’adozione di modelli di work-life balance, con soluzioni di smart working

R.O.A.D – REVISIONE ORGANIZZATIVA DELL’ASSETTO DISTRIBUTIVO

Avviso 1/2016

Il Piano di formazione aziendale “R.O.A.D – REVISIONE ORGANIZZATIVA DELL’ASSETTO DISTRIBUTIVO”, in linea con il Piano Industriale 2015/17 del GRUPPO BPER, risponde alle evoluzioni:

  • Organizzative con la confluenza in BdS di 55 Filiali ex Banca di Sassari e con l’avvio del nuovo assetto distributivo Footprint, più coerente con il posizionamento strategico e la mission di banca territoriale di BdS.
  • Gestionali con la messa a regime di processi di:
    – presidio della qualità del credito, dall’ analisi/istruttoria alla valutazione delle posizioni
    – costruzione di portafogli ad hoc per cliente, per soddisfarne i bisogni con la pianificazione finanziaria
    – ricambio generazionale dei profili manageriali, valorizzando la leadership al femminile
  • Comunicative per assicurare omogeneità nei messaggi e nell’indirizzo dei comportamenti legati al cambiamento
  • Culturali per diffondere modelli di conciliazione tra esigenze/tempi aziendali e individuali

PRO.G.R.E.DI.RE – Programma di Gestione Rischi e Divisionalizzazione delle Rete

Avviso 1/2013

Il Piano formativo “PRO.G.R.E.DI.RE – Programma di Gestione Rischi e Divisionalizzazione delle Rete” rappresenta l’opportunità di:

  • sviluppare le competenze professionali dei Direttori e dei Vice Direttori di Filiale, per garantire il rafforzamento del risk management e dei sistemi di controllo interno, mediante la diffusione di una sensibilità ed una cultura evoluta del rischio, basata sulla comprensione sostanziale, e non unicamente tecnica, delle problematiche fondamentali nell’ambito del risk management e sulla conoscenza organica delle logiche, delle finalità e delle modalità di funzionamento del modello e dei sistemi di misurazione e gestione del rischio di credito Advanced Internal Rating Based
  • realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori e dei Vice Direttori) e degli Addetti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali finalizzata al perseguimento dei seguenti obiettivi:
    MANAGER
    – Potenziare la consapevolezza delle logiche e delle finalità del nuovo modello Divisionale.
    – Sviluppare le competenze di indirizzo, promozione e gestione del cambiamento interno ed esterno alla filiale.
    – Acquisire nuove competenze tecniche per l’utilizzo dei sistemi operativi e degli strumenti collegati ai nuovi modelli di servizio.
    OPERATORI COMMERCIALI
    – Potenziare la consapevolezza delle logiche, delle finalità e delle modalità operative del nuovo modello Divisionale e dei nuovi modelli di servizio secondo le specificità di ciascun segmento di riferimento.
    – Sviluppare competenze tecniche e gestionali inerenti il presidio e la corretta applicazione delle metodologie e degli strumenti operativi per la gestione dei portafogli clienti, presi-diando gli impatti sul business del paradigma satisfaction-loyalty-profitability.
    – Accrescere le competenze tecnico/commerciali e le abilità relazionali per individuare in ma-niera corretta e puntuale, i bisogni latenti e manifesti della clientela e rispondere con solu-zioni adeguate e coerenti con il mercato di riferimento, il profilo di rischio del cliente, le po-litiche commerciali e l’offerta della banca
    – Acquisire metodi e tecniche per erogare servizi di consulenza in ambito obbligazionario, azionario e del risparmio gestito, gestendo correttamente gli strumenti per la valutazione dei prodotti finanziari ai fini di un loro consapevole utilizzo nella relazione commerciale con la clientela;
    – Presidiare in maniera sistemica il processo di concessione e di valutazione degli affidamenti alla clientela, dall’erogazione del credito fino al monitoraggio in “tempo reale” della posi-zione del cliente, presidiando, altresì, le dimensioni commerciali e relazionali di sviluppo del rapporto

VA.L.E. Valorizzare l’Esperienza

Avviso 2/2012

Le attività formative che hanno avuto inizio il 18 settembre 2013 e sono terminate il 4 luglio 2014 per una durata pari a 10 mesi, si sono realizzate presso le sedi formative di Cagliari in viale Bonaria, 33 e di Sassari in via vittorio era – via predda niedda strada statale n. 6.
Di seguito si riporta un prospetto di sintesi dei principali indicatori fisici che evidenzia la rispondenza delle attività formative svolte e quelle programmate in sede di presentazione del piano formativo “VA.L.E. Valorizzare l’Esperienza”, a valere sull’Avvio 2/12 del Fondo Banche Assicurazioni e precisamente:

  • 1087,5 ore di docenza effettivamente erogate rispetto al numero di ore previste ed approvate dal Fondo pari a 1110, per una percentuale pari a 97,97%;
  • 616 lavoratori formati rispetto ai 648 partecipanti previsti in fase di progettazione, per una percentuale pari a 95,06%.

I.D.E.M. – Itinerari di Empowerment & Management

Avviso 1/2012

Il Piano “I.D.E.M. – Itinerari di Empowerment & Management”, attraverso un’incisiva azione di empowerment del repertorio comportamentale e delle competenze tecnico gestionali dei dirigenti aziendali, intende dare impulso al cambiamento dei processi commerciali, gestionali e di business correlate:

  • alla crisi economico finanziaria in atto e al conseguente peggioramento della qualità del credito;
  • alla pressione sui margini ed al rallentamento della crescita degli impieghi;
  • alle modifiche normative con impatti sui requisiti regolamentari, di liquidità e di stabilità complessiva;
  • allo scenario competitivo, orientato alla segmentazione e specializzazione dell’offerta.

M.I.R.T.O. Management, Innovazione, Raccolta e Tensione all’Obiettivo

Avviso 1/2011

Il Piano Formativo “M.I.R.T.O. Management, Innovazione, Raccolta e Tensione all’Obiettivo” è nato in esito ad una processo di analisi del fabbisogno formativo, condotto attraverso azioni di ascolto dell’organizzazione e di riflessione interna, svolte a cura dell’Ufficio Pianificazione e Sviluppo/Formazione del Banco di Sardegna, partendo proprio dalle evoluzioni organizzative, gestionali e commerciali della Banca esplicitate nel Piano Industriale 2011

VIS – Valore, Innovazione e Sviluppo

Avviso 4/2009

Il Piano “VIS – Valore, Innovazione e Sviluppo” ha promosso un sistema integrato di azioni formative che ha coinvolto un’ampia popolazione aziendale, diversificando per figure che operano nelle differenti realtà lavorative della banca, ha consolidato il ruolo della formazione continua, sinora pensata, progettata ed erogata con finalità non generiche, ma legate alle mansioni e ai ruoli ricoperti dalle persone nel contesto aziendale, assumendo così le caratteristiche di sistema permanente di apprendimento a sostegno del miglioramento e dell’aggiornamento lungo l’intera vita lavorativa di ciascuna risorsa.

fba logo bibanca
BIBANCA SPA

F.O.C.U.S. – Formare l’Organizzazione al Cambiamento per l’Uniformità Strategica

Avviso 3/2017

Il Piano formativo “F.O.C.U.S. – Formare l’Organizzazione al Cambiamento per l’Uniformità Strategica” nasce in coerenza con le evoluzioni strategiche finalizzate alla concentrazione della rete distributiva e alla focalizzazione di BSS sulle attività di Consumer Finance e Monetica al servizio della rete del Gruppo BPER.

B.RA.N.D – Basilea, Rating, Networking e Divisionalizzazione

Avviso 1/2013

Il Piano formativo “B.RA.N.D – Basilea, Rating, Networking e Divisionalizzazione” rappresenta l’opportunità di:

  • sviluppare le competenze professionali dei Direttori e dei Vice Direttori di Filiale e delle Risorse impegnate nella filiera del credito nell’ambito delle Aree e della Direzione Generale, per garantire il rafforzamento del risk management e dei sistemi di controllo interno, mediante la diffusione di una sensibilità ed una cultura evoluta del rischio, basata sulla comprensione sostanziale, e non unicamente tecnica, delle problematiche fondamentali nell’ambito del risk management e sulla conoscenza organica delle logiche, delle finalità e delle modalità di funzionamento del modello e dei sistemi di misurazione e gestione del rischio di credito Advanced Internal Rating Based
  • realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori e dei Vice Direttori) e degli Addetti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali

CRESCO – Credit Empowerment and Strategic Competences

Avviso 3/2010

Il Piano formativo “CRESCO – Credit Empowerment and Strategic Competences” è stato articolato in un insieme di soluzioni e situazioni di apprendimento di differente durata, in grado di favorire la crescita professionale delle persone, coniugando le capacità, le attese e le esigenze individuali degli operatori, con gli indirizzi di sviluppo Aziendali.

Il Piano rappresenta un vero e proprio processo educativo centrato sull’analisi dei bisogni, la progettazione in risposta al gap rilevato, l’erogazione di contenuti formativi coerenti e la valutazione degli apprendimenti raggiunti in esito ai percorsi formativi svolti per verificare la messa in esercizio delle competenze richieste in funzione del ruolo ricoperto o da ricoprire in azienda.

INSIEME

Avviso 1/2009

Il Piano “INSIEME” rappresenta un processo educativo basato sulla catena del valore della formazione professionale per la progettazione di percorsi di apprendimento in materia di sicurezza sul lavoro volti a verificare in progress la messa in esercizio delle competenze necessarie per ridurre e gestire eventuali rischi in azienda.

TEAM-Temi di Apprendimento Manageriale

Avviso 4/2009

Il Piano Formativo “TEAM-Temi di Apprendimento Manageriale”, è rappresentato dalla scelta della Banca di puntare sull’empowerment delle competenze manageriali dei Responsabili e Vice di Filiale, nonché dei Responsabili di Direzione Generale, orientando così le dinamiche organizzative e di business in coerenza con la linea strategica aziendale, improntata al raggiungimento di più efficaci livelli di eccellenza commerciale ed efficienza gestionale.

CORUS

Avviso 4/2009

Il Piano formativo nasce con l’intento di modificare gli asset interni all’azienda in modo da renderli funzionali ad un orientamento all’efficienza, alla flessibilità ed al cambiamento, al fine di consolidare le relazione fiduciarie con gli stakeholder e rendere visibile la mission ed il sistema di valori aziendali nei confronti della società, del cittadino consumatore, risparmiatore, investitore. In tal senso, il Piano formativo mira alla:

  • revisione organizzativa delle filiali, con l’adozione di una struttura semplificata, caratterizzata da ruoli flessibili;
  • graduale modifica degli assetti della Direzione Generale, in funzione dell’immediatezza decisionale e dell’avvicinamento alla rete, attraverso un accentramento delle funzioni operative di Direzione Generale in Subholding.
fba logo bper
BPERA BANCA SPA

S.Inte.S.I. – Sviluppo, Integrazione, Sostenibilità e Inclusione

Avviso 2/2021

Il Piano formativo aziendale “S.Inte.S.I. – Sviluppo, Integrazione, Sostenibilità e Inclusione” intende promuovere azioni formative che mirano a rispondere ad esigenze di tipo:

  • organizzativo, guidando e motivando le risorse ad una gestione positiva dei cambiamenti, favorendo lo sviluppo di una leadership inclusiva e implementando soluzioni di people management basate sul rispetto delle differenze e del work life balance;
  • commerciale, favorendo la gestione di relazioni etiche e trasparenti con il cliente, offrendo soluzioni che ne soddisfino i bisogni, in ottica di fidelizzazione e cross selling, senza perdere di vista il profilo di rischio;
  • gestionale, garantendo il presidio dei sistemi di controllo della qualità del credito, la sostenibilità del business e la conoscenza degli strumenti finanziari per una proposizione che tenga conto dei bisogni del cliente in relazione anche al profilo di rischio.

V.E.R.S.U.S. – Valorizzazione, Empowerment e Ricerca di Soluzioni Uniformi e Strategiche

Conto Individuale 2021

Il Piano Formativo Aziendale “V.E.R.S.U.S. – Valorizzazione, Empowerment e Ricerca di Soluzioni Uniformi e Strategiche” mira a sostenere la crescita competitiva aziendale, favorendo il consolidamento e lo sviluppo professionale delle lavoratrici/lavoratori, mediante uun processo di adeguamento e miglioramento delle competenze egete ai Ruoli del Sistema Professionale di BPER, in lina con le logiche e le linee guida contenutistiche e metodologiche dellEQF.

M.In.e.R.Va – Management, Innovazione e Ricerca del Valore

Avviso 1/2019

Il piano formativo aziendale “M.In.e.R.Va – Management, Innovazione e Ricerca del Valore” nasce in risposta alle seguenti evoluzioni:

  • Gestionali con il consolidarsi dei modelli di Internal Audit e dei sistemi di controllo della qualità del credito mediante l’accelerazione nel processo di de-risking, il presidio del sistema di Early Warning e la separazione della filiera della concessione de gestione del credito in bonis rispetto a quello anomalo
  • Commerciali con la costruzione di portafogli ad hoc per cliente, per soddisfarne i bisogni con la pianificazione/gestione finanziaria etica e trasparente e in linea con MIFID2
  • Organizzative con la semplificazione delle struttura per rendere maggiormente efficienti e fluidi i processi e l’operatività.

T.E.A.M – Tecnica, Empowerment, Apprendimento e Managerialità

Avviso 1/2018

Il Piano formativo Aziendale “T.E.A.M – Tecnica, Empowerment, Apprendimento e Managerialità” promosso da BPER Banca Spa. a valere sull’Avviso 1/2018 di F.B.A, con l’obiettivo di sviluppare un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • Gestionali con il consolidarsi dei modelli di Internal Audit e dei sistemi di controllo della qualità del credito mediante il presidio del sistema di Early Warning e la separazione della filiera della concessione e gestione del credito in bonis rispetto a quello anomalo
  • Commerciali con la costruzione di portafogli ad hoc per cliente, per soddisfarne i bisogni con la pianificazione/gestione finanziaria
  • Organizzative con la semplificazione delle strutture per rendere maggiormente efficienti e fluidi i processi e l’operatività

E.Qu.I.Pe.  – Efficienza e Qualità per Incrementare le Performance

Avviso 1/2017

Il Piano di formazione aziendale “E.Qu.I.Pe. – Efficienza e Qualità per Incrementare le Performance”, realizza un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • Gestionali: un efficace sistema di controllo interno risponde agli obblighi previsti dalle attuali normative in vigore. Inoltre un esame qualitativo/prospettico delle imprese consente un efficace presidio della qualità del credito ent.
  • Commerciali: i nuovi service model impongono il passaggio verso la personalizzazione dell’offerta che, ancorché focalizzarsi sul prodotto, agisce sulla relazione con il cliente e la pianificazione finanziaria.
  • Strategiche: l’acquisizione di Nuova Carife incrementa le quote di mercato di BPER soprattutto in Emilia Romagna, sostenendone lo sviluppo.
  • Organizzative: la messa a regime del modello Hub & Spoke comporta la necessità di mettere le risorse nella condizione di accogliere positivamente il cambiamento indotto, le innovazioni, favorendo lo spirito di squadra e conciliando esigenze aziendali e individuali. Nel rispetto delle pari opportunità risulta vincente promuovere soluzioni di smart working che consentono di superare vincoli spazio/temporali.

R.O.S.Te.R – Riassetto Organizzativo E Sviluppo Dei Team Di Rete

Avviso 1/2016

Il Piano di formazione aziendale “R.O.S.Te.R – Riassetto Organizzativo E Sviluppo Dei Team Di Rete”, in coerenza con il Piano Industriale 2015/2017, realizza un percorso multidisciplinare di matrice creditizia, gestionale e commerciale, in risposta alle evoluzioni:

  • Gestionali, con la messa a regime dei modelli di presidio della qualità del credito, di Internal Audit e dei sistemi intelligenti di credit management.
  • Commerciali, con la standardizzazione del modus operandi per la costruzione di un portafoglio ad hoc per il cliente, per soddisfarne i bisogni con la pianificazione e la gestione finanziaria.
  • Organizzative, con l’avvio del nuovo assetto distributivo Hub & Spoke,più efficiente, flessibile e coerente con il posizionamento strategico e la mission di banca territoriale di BPER.

PER.FOR.MAN.C.E. – Percorsi di Formazione Manageriale, Commerciale ed Esperienziale

Avviso 1/2014

A.FOR.I.S.MA – Azioni di Formazione, Innovazione e Sviluppo Manageriale

Avviso 1/2013

BASILE

Avviso 1/2013

Progetto di Formazione sulle Differenze di Genere

Avviso 1/2012

MO.D.EN.A. – Modello Divisionale, Engagement e Apprendimento

Avviso 1/2012

Master in “Tecnica e Gestione Bancaria”

Avviso 1/2011

La Pianificazione Commerciale e Finanziaria

Avviso 1/2011

A.S.S.O. – Apprendere i Sistemi di Sicurezza dell’Organizzazione

Avviso 1/2009

Formazione formatori

Avviso 1/2009

fba logo carispaq
CARISPAQ

TAL.ETE – Talento e Tecnica

Avviso 1/2011

Il piano formativo TAL.ETE – Talento e Tecnica ha offerto l’opportunità di:

  • garantire l’aggiornamento delle competenze e delle capacità comunicative degli addetti alle strutture di Direzione Generale
  • sviluppare nei Direttori di filiale il repertorio dei comportamenti manageriali e delle competenze tecniche
  • favorire nei riguardi di risorse ad elevato potenziale, un processo di adeguamento ai nuovi modelli di business e di sviluppo delle competenze tecniche in ambito creditizio finanziario
  • facilitare, rivolgendosi ad un numero considerevole di addetti fidi e addetti titoli, Direttori e Vice di Filiale, un processo di sviluppo delle competenze professionali e dei comportamenti commerciali

D.O.M.U.S – Divisionalizzazione, Organizza-zione e Modelli Uniformi di Servizio

Avviso 1/2013

Il Piano Formativo “D.O.M.U.S – Divisionalizzazione, Organizza-zione e Modelli Uniformi di Servizio” rappresenta l’opportunità di realizzare un processo di sviluppo professionale a beneficio delle famiglie professionali dei Manager di Filiale (Direttori/Vice Direttori) e degli Ad-deti Commerciali, attraverso un’incisiva azione di sviluppo dei comportamenti manageriali e delle competenze strategiche, tecniche e commerciali finalizzata al perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • MANAGER
    – Potenziare la consapevolezza delle logiche e delle finalità del nuovo modello Divisionale.
    – Sviluppare le competenze di indirizzo, promozione e gestione del cambiamento interno ed esterno alla filiale.
    – Acquisire nuove competenze tecniche per l’utilizzo dei sistemi operativi e degli strumenti collegati ai nuovi modelli di servizio.
  • OPERATORI COMMERCIALI
    – Potenziare la consapevolezza delle logiche, delle finalità e delle modalità operative del nuo-vo modello Divisionale e dei nuovi modelli di servizio secondo le specificità di ciascun segmento di riferimento.
    – Sviluppare competenze tecniche e gestionali inerenti il presidio e la corretta applicazione delle metodologie e degli strumenti operativi per la gestione dei portafogli clienti, presidian-do gli impatti sul business del paradigma satisfaction-loyalty-profitability.
    – Accrescere le competenze tecnico/commerciali e le abilità relazionali per individuare in ma-niera corretta e puntuale, i bisogni latenti e manifesti della clientela e rispondere con solu-zioni adeguate e coerenti con il mercato di riferimento, il profilo di rischio del cliente, le po-litiche commerciali e l’offerta della banca.
FBA Logo Deutche Bank
DEUTSCHE BANK SPA

I.RI.S.- Innovazione, Riconversione e Sviluppo

Avviso 2/2011

Il piano formativo I.RI.S.- Innovazione, Riconversione e Sviluppo mira a favorire lo sviluppo di competenze digitali, manageriali e soft skills, tecnico professionali e linguistiche per rispondere a esigenze:

  • DEMOGRAFICHE, indotte dall’esigenza di ricambio generazionale che implica la valorizzazione di talenti e la trasmissione intergenerazionale del know-how
  • COMMERCIALI,stimolate dalle strategie di sviluppo sui segmenti Grandi Imprese, Business, Family, Affluent e nel comparto del credito al consumo, valorizzando un approccio etico e trasparente nella relazione con il cliente
  • GESTIONALI focalizzate sul presidio della qualità del credito
  • ORGANIZZATIVE per innovare i modelli di people management con soluzioni di Diversity Management e Work Life Balance
FBA Logo Incredit
INCREDIT

O.L.T.RE – Organizzazione e Leadership dei Team di Rete

Avviso 3/2012

Le attività formative che hanno avuto inizio il 3 luglio 2013 e sono terminate il 25 marzo 2014 per una durata pari a 9 mesi, si sono realizzate presso le sedi formative di Porto Torres in Via Ettore Sacchi 53/b.
Di seguito si riporta un prospetto di sintesi dei principali indicatori fisici che evidenzia la rispondenza delle attività formative svolte e quelle programmate in sede di presentazione del piano formativo “O.L.T.RE – Organizzazione e Leadership dei Team di Rete”, a valere sull’Avviso 3/12 del Fondo Banche Assicurazioni e precisamente:

  • 296 ore di docenza effettivamente erogate rispetto al numero di ore previste ed approvate dal Fondo pari a 296, per una percentuale pari al 100 %;
  • 10 lavoratori formati rispetto ai 10 partecipanti previsti in fase di progettazione per una percentuale pari al 100 %;
FBA Logo Numera
NUMERA – SISTEMI INFORMATICI SPA

A.G.I.LE – Allineamento Gestionale, Innovazione e Lean

Avviso 3/2018

Il Piano Formativo aziendale “A.G.I.LE – Allineamento Gestionale, Innovazione e Lean”, è finalizzato a:

  • Favorire, nella comunità aziendale, un processo di sviluppo di competenze organizzative e gestionali per implementare approcci e modelli Lean;
  • Sviluppare, a beneficio delle risorse allocate nelle diverse funzioni aziendali che configurano la catena del valore di Numera, competenze emergenti e strategiche per implementare un sistema di miglioramento continuo centrato su efficienza e per pianificare, indirizzare e controllare i processi core applicando metodi lean
  • Favorire un processo di riconversione di personale di estrazione tecnica, oggi allocato nelle funzioni di produzione, da inserire, in chiave prospettica, nel ruolo di Product Manager
  • Abilitare una rosa di risorse senior, over 55, a svolgere la funzione strategica di mentor interni
  • Sviluppare le soft skills del personale, adeguando il repertorio di abilità e stili comunicativi, relazionali, comportamentali, di mediazione e team working.