AMBIENTI VIRTUALI 3D

Per “Ambiente Virtuale” si intende un ambiente spaziale simulato, creato e gestito dinamicamente dal computer, con il quale l’utente può interagire – attraverso apposite interfacce – ricavandone l’illusione di un movimento e di una immersione spaziale effettiva, che produce un’esperienza sensoriale quanto più vicina possibile a quella che l’utente potrebbe provare se l’ambiente simulato fosse invece reale. Le tecnologie tridimensionali sono particolarmente efficaci nella simulazione di ambienti, prodotti, progetti non ancora esistenti, e scenari del futuro.

 

L’attenzione della CONFORM S.c.a.r.l. nella progettazione e realizzazione di ambienti virtuali si è concretizzata prevalentemente nel settore della promozione e valorizzazione del patrimonio, non solo culturale, materiale e immateriale, ma anche industriale, di ciascun territorio regionale italiano.

Nell’ambito delle diverse iniziative regionali, nazionali e comunitarie a cui la CONFORM S.c.a.r.l. ha preso parte, l’attenzione della società è stata finalizzata alla ricerca e realizzazione di ambientazioni virtuali in grado di valorizzare il patrimonio culturale e industriale, garantendone una fruizione sostenibile, accessibile, inclusiva e responsabile, riducendo i gap di percezione tra visitatore e bene culturale/industriale, attraverso le nuove tecnologie per l’infotainment (ad es.: Artificial Intelligence, Realtà Aumentata, Ricostruzioni 3D, ecc.;

Inoltre l’applicazione della realtà virtuale consente di:

  • accrescere l’appeal di un Museo, come luogo di coinvolgimento e aggregazione, e dei vari attrattori culturali collegati in rete (aree archeologiche, castelli, siti di archeologia industriale, edifici di pregio, musei industriali, ecc.);
  • aumentare la facilità di esperienza da parte del visitatore dei contenuti culturali (anche per i soggetti diversamente abili);
  • incrementare le occasioni di contatto e di fruizione del patrimonio culturale e industriale da parte di residenti, turisti e utenti digitali, sviluppando la curiosità e l’affezione del pubblico;
  • realizzare azioni di marketing territoriale e di comunicazione integrata per la fruizione online e offline di risorse culturali;
  • veicolare in maniera innovativa l’immagine di un territorio, contribuendo alla costruzione di un racconto (storytelling) innovativo dello stesso, capace di far superare i tradizionali paradigmi di esperienza fisica del contenuto culturale, per integrarli con le tecniche derivate dal cinema e dall’utilizzo delle nuove tecnologie ICT (Realtà Virtuale, Augmented Reality, AI, ecc.).

Le nuove frontiere della tecnologia sono basate sulla fusione dei media, la multicanalità e l’interaction design per una nuova convergenza tra realtà virtuale, interazione naturale e realtà aumentata, che favoriscono le esperienze all’interno di scenari espositivi e museali, arricchendo di contenuti e valore la visita, contribuendo a realizzare il concetto di info-tainment (informazione-intrattenimento), per avvicinare target di pubblico sempre più diversificati anche per età.

 

La virtualizzazione di luoghi di cultura consente così di diffondere la conoscenza e di promuovere, valorizzare e facilitare la fruizione del patrimonio da parte di tutti i potenziali utilizzatori, permettendo loro di conoscere luoghi ed eventi attraverso la catalogazione di immagini, video e itinerari organizzati per periodi storici e percorsi tematici.

ALCUNI ESEMPI

MOSAICO

Mosaico è un’ambiente virtuale, realizzato nell’ambito della DGR 686 “Atelier Aziendali” POR FSE 2014-2020 Regione del Veneto, a cui si accede tramite immagini in parallasse che simulano l’ingresso ad ulteriori ambienti navigabili a 360 gradi. Ciascuna “stanza” è collegata all’altra attraverso un meccanismo di interconnessione che garantisce la scelta di fruizione da parte dell’utente. Ogni ambiente del museo è dedicato ad un ambito produttivo specifico (Vetro e Mosaico; Oro e Argento; Tessuti; Vino; Legno) all’interno del quale sono inserite diverse aziende simbolo di specifiche eccellenze produttive.
Ciascuna azienda è segnalata all’interno dell’ambiente attraverso un oggetto tridimensionale che rimanda alla specifica tipologia produttiva.
Per ogni azienda è possibile consultare le schede tecniche informative, dove testi, video, link al portale istituzionale e foto di prodotti, permettono di conoscere la storia e le principali peculiarità della stessa.

Visualizza l'ambiente

MUSEO FILANGIERI

L’ambiente virtuale è stato realizzato nell’ambito del progetto «AMI: Advanced Modalities of Interaction», Asse 1, azione 1.1.3. del Programma Operativo Nazionale «Imprese e Competitività» 2014-2020 FESR, codice F/050398/01-03/X32, e dedicato al Dimostratore “Museo Civico Gaetano Filangieri”, scelto per la sperimentazione del progetto.  Navigando nelle ambientazioni virtuali che ricostruiscono il Museo, è possibile consultare i magnifici tesori custoditi dalla Sala Agata Moncada e dalla Biblioteca per scoprire una raccolta ineguagliabile di opere nate dalla passione per l’arte di un nobile collezionista e mecenate. Per ciascuna opera è possibile accedere alla scheda di approfondimento profilata per utente (bambino, adolescente, adulto, esperto). In base al profilo scelto, il sistema restituisce la relativa scheda informativa, i cui contenuti sono stati personalizzati nel linguaggio e nella complessità del testo. Ciascuna scheda può essere scaricata in formato pdf ed è prevista anche la funzione di audio-guida, che attivata permette di ascoltare la voce narrante che descrive l’opera.

Visualizza l'ambiente